RX100M3

Sony RX 100 M3

 

Lavorando nel campo della fotografia molto spesso mi trovo ad evitare di portarmi dietro la reflex in situazioni familiari o durante alcune uscite perdendo di fatto la possibilità di scattare foto personali che spesso sono anche più importanti di quelle fatte per lavoro.

Il problema della trasportabilità è ovviamente al primo posto, le ML sono oggi un valido passo avanti, ma nessuna sta veramente in tasca ed è per questo che ho voluto provare questa compatta dal grande sensore.

 

Cominciamo proprio dal sensore, un CMOS BSI da 20 Mpx dalle eccellenti qualità anche ad alti iso, affiancato ad uno zoom Zeiss equivalente ad un 24/70 con diaframma 1.8/2.8, quindi molto luminoso.

Non si tratta dell'ultima versione di queste compatte, ma le differenze tra questa e la versione 5 sono per me poco influenti, mi accontento quindi dei 10 fps per 12 Raw, dei video Full HD a 60 fps e degli stessi risultati ad alti ISO dell'ultima versione ma con un costo praticamente dimezzato.

Le dimensioni della macchina fotografica sono 101 x 58 x 41 mm e pesa solo 263 grammi! oltre al flash (microscopico ma efficiente) c'è anche spazio per un mirino estraibile molto comodo che copre il 100% dell'immagine anche se con un ingrandimento modesto che arriva allo 0,59x.

Ho trovato molto comoda la ghiera alla base della lente per la modifica dei diaframmi e la rotella posteriore per i tempi che insieme danno la possibilità di sfruttare la macchina fotografica in manuale senza staccare mai le mani dal corpo, oltre ad una generale buona posizione di tutti i tasti.

 

Rx100 MKII 24mm f5.6

Crop 100%

Rx100 MKII 24mm f2.8

Crop 100%

Crop 100%

Altre funzionalità

 

Altro punto a favore di questa ottima compatta è sicuramente la presenza del mirino. si tratta di un piccolo cubo estraibile che si trova nella parte sinistra della macchina fotografica, la sua resa è buona e copre tutto il fotogramma, ma l'ingrandimento non è dei migliori ma d'altra parte lo spazio a disposizione era davvero e ristretto ed estraendolo le prime volte ci si chiede come abbiano fatto ad infilarcelo. La resa dei colori è buona mentre il contrasto in caso di forte illuminazione non è un granchè ma questo è il problema di quasi tutti gli EVF oggi sul mercato.

 

Un altro piccolo pezzo di ingegneria è sicuramente il flash, estremamente piccolo e compatto fa il suo lavoro soprattutto per contrastare le ombre in caso di foto in controluce, ovviamente le distanze in gioco devono essere ridotte (oltre i 3 metri fa fatica).

 

Il monitor articolato posteriore ha la possibilità di muoversi solo verticalmente e si può capovolgere completamente per fare da "specchio" durante un autoscatto, se il monitor viene messo in questa posizione la macchina va in automatico in modalità scatto ritardato di 3 secondi proprio per dare tempo ai soggetti di posizionarsi per la foto. Non è "touch" quindi tutte le funzioni della macchina vanno impostate tramite il selettore posteriore che ho trovato comunque comodo nonostante le mie mani non proprio piccole.

 

La raffica arriva fino a 10 fps per circa 12 Raw, ovviamente non valuto questa macchina un ottima scelta per fare foto di sport o in rapido movimento, ma per degli scatti in ambito familiare è più che sufficiente. Da segnalare la scarsa velocità di scrittura che afflige un pò tutte le Sony e il fatto di non poter girare video ne entrare nel menù mentre il buffer si sta scaricando.

 

La batteria ha una durata discreta e dura tranquillamente un intera giornata se non si passa molto tempo a rivedere le foto sul monitor o se non si utilizzano funzionalità particolari come il wifi per il controllo remoto, ma il vero punto a favore è la possibilità di ricaricare la batteria tramite un powerbank USB, in questo modo in un momento di pausa basta avere con se una batteria supplementare per il cellulare e ricaricare anche la macchina fotografica mentre la si tiene nella tasca della giacca.

Resa lente/sensore

 

Lo zoom risulta nitido dal centro fino ai bordi soprattutto dai 24 ai 50mm equivalenti, dove si riscontrano dettagli davvero ottimi anche ad ampie aperture.

I risultati migliori si hanno da 2.8 fino a 5.6, oltre questo valore incomincia a vedersi la velatura dovuta alla diffrazione, non scordiamoci infatti che questo sensore da 20 Mpx è estremamente denso.

Ovviamente il problema scompare se non si visualizzano le foto al 100% e su una stampa 20x30 cm non ci sono problemi a fotografare anche a diaframmi più chiusi.

Superati i 50mm ho trovato la resa più morbida a 2.8, e buona a diaframmai più chiusi, lo sfocato rimane duro ma in alcune situazioni comunque piacevole.

 

I colori appaiono realistici con un bilanciamento del bianco ancora di "vecchia" generazione, efficace all'aperto e tendente alle tinte calde con luce artificiale.

 

Sono invece rimasto stupito dall'ottima resa ad alti ISO nonostante la dimensione ridotta del sensore e l'alta densità dei fotositi, metto a disposizione in paio di scatti ad alti ISO con relativi ritagli al 100% e i file RAW da poter scaricare per lavorarci e valutare personalmente la resa del sensore e della lente.

 

Raw a 2500 iso

Raw a 4000 iso

 

Nonostante i valori alti, i risultati sono assolutamente soddisfacenti con un rumore presente ma non invasivo che non toglie dettaglio all'immagine e permette di lavorarla molto bene e stampare anche in formati importanti senza ritrovarsi il dettaglio rovinato.

La macchina fotografica ha i valori ISO impostabili da 125 a 12.800 che possono essere espansi verso il basso a 80 Iso e verso l'alto a 25.600 con la modalità "Multi-frame NR". Gli auto ISO funzionano bene e sono impostabili nel range standard dai 125 ai 12.800 iso.

 

I recuperi su foto sovra/sottoesposte è buono ma non certo ai livelli di una FF, nonostante ciò ho elaborato file di macchine fotografiche di livello più alto che non hanno una lavorabilità del genere, ho effettuato degli scatti di prova in pieno controluce con il sole in mezzo all'inquadratura e il soggetto molto scuro e solo recuperando le ombre si hanno risultati molto buoni con colori che non tendono a rendere la scena poco credibile. Il rumore aumenta notevolmente ma i dettagli rimangono molto buoni (sempre rapportati alla macchina in oggetto).

 

Se con il sole nel fotogramma la resa rimane buona e non appaiono evidenti problemi di flare, la resa della macchina nelle foto notturne invece, non mi ha soddisfatto, soprattutto per la resa dei punti luce. Ho provato a scattare a varie aperture, dal massimo diaframma (1.8) fino a f11 ma in tutte le luci appaiono brutti e dalla forma indefinita, non mi aspettano la perfezione dei grandangolari di ultima generazione, ma neanche una resa così bassa.

FGR foto

WEDDING

PORTRAIT

FAMILY

NEWBORN

 

http://www.fgrfoto.it

 

info@fgrfoto.it

 

Instagram: fgrfoto

 

 

Via Antonio Serra 134

 

00191 Roma

 

+ 39 329 328 95 83

 

Copyright © All Rights Reserved